SARDEGNA

Nelle aree protette sarde, ma spesso anche lungo le strade è facile incontrare esemplari selvatici delle tre specie europee diffuse sull’isola: Testudo hermanni, graeca e marginata.

 

ALGHERO (SS) – l’Acquario: in un ambiente a dir vero un po’ claustrofobico alcuni esemplari di tartaruga marina nuotano senza tregua in acquari un po’ bui e non molto grandi. In compenso, affacciandosi nei giardini delle ville sul lungomare non è difficile scorgere qualche testuggine al sole. (Foto 2005)

Caretta caretta

Caretta caretta

Caretta caretta

Testudo hermanni

 
SCANO MONTIFERRO (OR)– nel Parco degli Uccelli sono presenti alcuni emididi americani nel laghetto delle anatre e si possono inoltre osservare degli esemplari delle tre specie di tartarughe presenti in Sardegna: Testudo hermanni, graeca e marginata. Gli esemplari sono tenuti in un ampio recinto ombreggiato insieme a volatili da cortile. (Foto 2004)

Testudo graeca

Testudo graeca

Rifugio tartarughe

Trachemys scripta

 
SAN TEODORO (NU)– qui artefice è la natura: in prossimità della spiaggia emerge dall’acqua del mare una roccia a forma di tartaruga.

INDIETRO

NOTE EDITORIALI - TARTOOMBRIA: IL SITO DI RIFERIMENTO PER I "TARTAMANTI" UMBRI - FOLIGNO (PG) - INFO@TARTOOMBRIA.ORG