FRANCIA

VAR - "Le village des Tortues" Gonfaron

"Le village des Tortues". Nel 1985 erpetologi ed ecologisti crearono la Stazione di Osservazione e di Protezione delle Tartarughe, la SOPTOM, un'associazione senza scopo di lucro che ha realizzato e gestisce il Villaggio delle TARTARUGHE. Strumento di salvaguardia della Testudo hermanni, il centro di ripopolamento, accoglie ogni anno oltre 1000 tartarughe cedute da privati, dalle Guardie Forestali e dalla Finanza (sequestri). Nella clinica ogni anno vengono curate oltre 300 tartarughe ferite. Le tartarughe vengono curate, allevate e poi rilasciate in natura; pertanto il villaggio è solo un luogo di transito: dal 1985 il centro ha rilasciato in natura oltre 4500 tartarughe nel massiccio dei Maures, unico ambiente naturale nel quale è ancora possibile osservare questa specie in Francia. Il villaggio è stato realizzato e porta avanti le proprie attività grazie al contributo di alcuni Enti, Sponsor e soprattutto grazie all'impegno dei soci, dei volontari e dei visitatori che ogni anno frequentano il centro. Visitando il villaggio delle tartarughe è molto importante ricordare che non si tratta di un impresa commerciale né di un'attrazione turistica, ma di un centro di ripopolamento unico al mondo i cui scopi sono unicamente scientifici ed ecologici. (Foto 2008)

 

Bernard Deveaux e Lorenzo Santoni

Testudo hermanni hermanni della Provenza (Var)

Testudo hermanni hermanni della Corsica

Nursery

Piccoli di un anno

Testudo marginata

Testudo hermanni boetgeri

Testudo horfieldi

Testudo hermanni boetgeri

Cistudes - Emys orbicularis

Cistudes - Emys orbicularis

Cistudes - Emys orbicularis

Mauremys leprosa

radiata

Geochelone sulcata

Geochelone sulcata

pardalis

Chelydra serpentina

Apalone

Trachemys

Terrapene carolina

Strutture e recinzioni

Cespugli della macchia mediterranea

Rifugi

Hexibit

Geochelone carbonaria

MOM su pardalis

Testudo hermanni hercegovinensis in quarantena

Tartarughe ricoverate per cure

Tartaruga vittima di un incendio

Souvenirs dal Nord Africa

Rilasci in natura (Foto SOPTOM)

Sofferenze di una tartaruga deforme a causa di un cattivo metodo di detenzione (Foto SOPTOM)

 

CORSICA - "A CUPULATTA - cité des tortues"

Centro di allevamento e di protezione della tartaruga. Poco distante da Aiaccio, il centro “A Cupulatta” è nato dalla collezione privata di Philippe Magnan nel 1985. L’allevamento che ospita oltre 3000 tartarughe di 170 specie diverse è stato aperto al pubblico nel 1999 ed è gestito dall’omonima associazione. Gli obiettivi del parco sono l’acclimatazione, l’osservazione, la ricerca, lo studio, l’allevamento e la riproduzione delle tartarughe. Il centro si trova in un piacevolissimo parco di oltre due ettari immerso nella natura: le specie terrestri sono ospitate in ampi recinti all’aperto, mentre le specie acquatiche hanno a disposizione dei laghetti. Il tutto è pulitissimo e molto curato. (Foto 2004)

 

 

 

www.acupulatta.com

Apalone mutica

Astrochelys radiata

Astrochelys radiata

Astrochelys radiata

Astrochelys radiata

Chelonoidis carbonaria

Chelonoidis denticulata

Chelonoidis nigra

Chelonoidis nigra

Chrysemys

Dipsochelys elephantina

Dipsochelys elephantina

Dipsochelys elephantina

Dipsochelys elephantina

Dipsochelys elephantina

Dipsochelys elephantina

Dipsochelys elephantina

Emys orbicularis

Geochelone sulcata

Manouria emys

Mauremys caspica rivulata

Phrynops hilarii

Terrapene carolina

Terrapene carolina

Testudo hermanni

Testudo levantina

Testudo marginata

 

NOTE EDITORIALI - TARTOOMBRIA: IL SITO DI RIFERIMENTO PER I "TARTAMANTI" UMBRI - FOLIGNO (PG) - INFO@TARTOOMBRIA.ORG