EMILIA ROMAGNA

 

RICCIONE - OLTREMARE

L’Ospedale delle Tartarughe è ricavato in una tipica casa in legno del delta del Po: in essa troviamo quattro grandi vasche che la Fondazione Cetacea utilizza per curare le tartarughe ferite prima di restituirle al mare. Questo centro di recupero opera nell'ambito del programma Tartanet.
In due piccoli recinti costruiti con le canne si possono osservare le due specie di Tartarughe tipiche del delta del Po: la tartaruga terrestre, Testudo hermanni e la tartaruga palustre, Emys orbicularis oggi entrambe seriamente minacciate di estinzione.
Nei vari bacini del parco sono presenti anche numerosi esemplari di Tartaruga americana dalle orecchie rosse, Trachemys scripta elegans, la quale, importata in grandi quantità fino a qualche anno fa, sta oggi colonizzando le nostre zone umide a causa dei numerosi abbandoni in natura. La specie riesce a riprodursi in natura rivelandosi a volte una minaccia per la fauna autoctona (Foto 2007).

 

www.oltremare.org

Ospedale delle Tartarughe marine

Ospedale delle Tartarughe marine

Ospedale delle Tartarughe marine

Ospedale delle Tartarughe marine

Testudo hermanni del delta del Po

Testudo hermanni del delta del Po

Testudo hermanni del delta del Po

Testudo hermanni del delta del Po

Trachemys scripta elegans

Trachemys scripta elegans

Trachemys scripta elegans

Trachemys scripta elegans

 

CESENA - TARTABEACH 2006

Ogni anno a settembre, il Tarta Club Italia organizza a Cesena la mostra delle tartarughe: il più importante evento del genere al mondo. Al centro fieristico Pievesestina sono presenti allevatori, appassionati, negozi specializzati. Oltre 1500 esemplari di numerosissime specie provenienti da tutto il mondo sono esposte. Parlare con gli allevatori è molto utile ad acquisire importanti informazioni su caratteristiche delle specie e metodi di allevamento. In alcuni casi è possibile trovare alcuni esemplari in regalo o in vendita. Il luogo è abbastanza affollato, ma la superficie è vasta e l’atmosfera piacevole. Il Tarta Club Italia approfitta dell’evento per presentare alcuni dei progetti realizzati dall’associazione.

Locadina 2006

 

www.tartaclubitalia.it

Astrochelys radiata

Astrochelys radiata

Chelodina longicollis

Geochelone chilensis

Chelydra serpentina

Dipsochelys elephantina

Dipsochelys elephantina

Dipsochelys elephantina

Emys orbicularis

Emys orbicularis

Emys orbicularis

Emys orbicularis

Emys orbicularis neonate

Geochelone carbonaria

Geochelone carbonaria

Geochelone denticulata

Geochelone elegans

Geochelone elegans

Geochelone elegans

Geochelone elegans giovane

Geochelone pardalis

Geochelone pardalis giovane

Geochelone pardalis giovane

Geochelone sulcata

Geochelone sulcata giovane

Gopherus agasizii

Testudo graeca

Testudo graeca

Testudo graeca neonate

Testudo graeca ibera

Testudo graeca ibera neonate

Testudo hermanni

Testudo hermanni boettgeri

Testudo horsfieldi

Testudo horsfieldi giovani

Kinosternon minor

Macroclemys temminkii

Malacochersus tornieri

Malacochersus tornieri

Malacochersus tornieri

Malacochersus tornieri

Manouria emys

Testudo marginata

Testudo marginata

Testudo marginata

Testudo marginata

Testudo marginata albina

Testudo marginata albina

Testudo marginata

Testudo marginata anziana femmina

Testudo marginata anziana maschio

Testudo marginata neonata

Testudo marginata albina neonata

Testudo marginata

Mauremys caspica

Mauremys japonica

Mauremys mutica

neonate varie specie europee

Pelomedusa subrufa

Phrynops hillarii

Platemys platycephala

Psammobates geometricus

Pyxis arachnoides

Pyxis planicauda

Rhinoclemys pulcherrima

Rhinoclemys pulcherrima

Staurotypus salvinii

Terrapene carolina

Terrapene carolina neonate

Terrapene ornata

Terrapene

Terrapene

Testudo hermanni

Trachemys decussata

Trachemys scripta elegans albina

Trachemys scripta elegans albina

Uova di varie specie europee

     

INDIETRO

NOTE EDITORIALI - TARTOOMBRIA: IL SITO DI RIFERIMENTO PER I "TARTAMANTI" UMBRI - FOLIGNO (PG) - INFO@TARTOOMBRIA.ORG