TESTUDO HERMANNI (GMELIN, 1789)

CLASSIFICAZIONE


ORDINE

CHELONI

SOTTORDINE

CRYPTODIRES

FAMIGLIA

TESTUDINIDAE

GENERE

TESTUDO

SPECIE

HERMANNI

Il genere Testudo si è evoluto nel Giurassico (da 205 milioni di anni fa a 145 circa) e da questo genere la specie hermanni si è differenziata da circa un milione di anni.
Durante il Pleistocene (2 milioni di anni fa), grazie a temperature medie più elevate delle attuali, gli avi della Testudo hermanni occupavano un territorio molto più vasto che comprendeva diverse regioni a sud dell’Europa. Andando avanti, alla fine del Neolitico, il  progressivo abbassamento della temperatura terrestre ha spinto la specie verso le coste del mediterraneo costringendola in territori la cui ampiezza era di poco superiore alla attuale diffusione, comprendendo tutte le regioni meridionali d’Europa: l’intera penisola italica comprese le isole, alcuni siti in Francia e Spagna comprendenti la Corsica e le Baleari. Trovandosi in presenza di temperature più alte rispetto alle attuali sicuramente l’area di distribuzione dei rettili interessava anche zone distanti dalle coste e sicuramente si spingeva ad altitudini più elevate, come oggi troviamo Testudo hermanni in Sicilia, grazie a climi favorevoli,  fino a 1000 m sul livello del mare.

DISTRIBUZIONE GEOGRAFICA

Il suo areale di distribuzione è limitato alle regioni mediterranee europee Spagna orientale, Baleari, Francia meridionale, Corsica, Italia continentale, peninsulare e isole, Regioni Balcaniche, Grecia e isole, Bulgaria e Romania sud-occidentale.

In giallo l'areale di distribuzione della Testudo hermanni boettgeri, in verde quella della T. hermanni hermanni; in rosso la popolazione di Testudo hermanni hermanni in Umbria.

SCHEDA DELLA SPECIE

HERMANNI IN UMBRIA

CENSIMENTO FOTOGRAFICO

TARTE REGIONALI

NOTE EDITORIALI - TARTOOMBRIA: IL SITO DI RIFERIMENTO PER I "TARTAMANTI" UMBRI - FOLIGNO (PG) - INFO@TARTOOMBRIA.ORG