EMYS ORBICULARIS IN SARDEGNA

Per quanto riguarda le tartaughe palustri, l'osservazione risulta spesso molto più complicata di quanto non lo sia per quelle terrestri. Infatti si tratta di animali molto più agili che tra l'altro si muovono in un elemento, l'acqua, che permette loro di dissimularsi abilmente e velocemente. Nonostante non sia stato possibile procedere allo studio e alla misurazione degli individui fotografati, si dovrebbe trattare di esemplari appartenenti alla sottospecie Emys orbicularis campolongoi. Si tratta di una specie autoctona nell'isola.

EMYS ORBICULARIS capolongoi (Fritz, 1995)

DESCRIZIONE MORFOLOGICO- COMPORTAMENTALE DELLA POPOLAZIONE OSSERVATA

HABITAT: frequenta ogni tipo di ambiente umido: fiumi e torrenti a corrente lenta, laghi e bacini sia naturali sia artificiali;

Per tutti i dati relativi alla descrizione di questa popolazione possiamo fare riferimento alla scheda della specie Emys orbicularis

STATUS e VULNERABILITA’: in Sardegna questa specie è ampiamente diffusa in quasi tutta la regione e la popolazione è ancora ben strutturata nonostante sia in diminuzione. Le pratiche agricole, le canalizzazioni dei corsi d'acqua con argini in cemento, il traffico stradale sono tra le principali cause della sua progressiva scomparsa da alcune zone. In alcune aree l'aumento esponenziale di Cinghiali vanifica qualsiasi sforzo riproduttivo della specie.

Per molti anni, la presenza di numerosi turisti e l'abitudine delle tartarughe a spingersi sovente sui sentieri fino alla spiaggia, hanno rappresentato una grave minaccia per tutte le popolazioni di tartarughe selvatiche italiane; tuttavia, oggi, su molti esemplari selvatici di tartarughe vengono applicati dei microchip sottocutanei o delle trasmittenti saltellitari al duplice scopo di monitoraggio sugli spostamenti e di salvaguardia. Questa pratica ha scoraggiato molto il bracconaggio in quanto, poiché pur non essendo esteticamente visibili, rende gli esemplari selvatici riconoscibili e ristracciabili nel globo. Inoltre in Sardegna i controlli sui porti di scambio negli ultimi anni si sono intensificati anche poiché, alle leggi nazionali si aggiugono quelle regionali che prevedono l'arresto e il pagamento di multe salatissime in caso di cattura di questi rettili altamente protetti.

INDIETRO

 

FOTO ESEMPLARI Eo SARDEGNA

 

FOTO ESEMPLARI

 

VECCHIO MASCHIO IN BASKING

 

SUBADULTO IN IMMERSIONE

 

SUBADULTO CON SCAGLIE ANOMALE ALLA RICERCA DI CIBO

 

MASCHIO ADULTO IN BASKING NEL CANNETO


...per ulteriori immagini di questa specie contattaci!

NOTE EDITORIALI - TARTOOMBRIA: IL SITO DI RIFERIMENTO PER I "TARTAMANTI" UMBRI - FOLIGNO (PG) - INFO@TARTOOMBRIA.ORG