TARTITALY… il Blog fotografico di Tartoombria

Sito di allevamento, esperienza, accoglienza e ricerca dedicato alle tartarughe

Testudo (ibera) floweri – la tartaruga moresca del Libano

by Lorenzo - dicembre 30th, 2009.
Filed under: Identificazioni, Libano, Testudo ibera.

L’originale “Golden Greek” è lei, la Testudo flowerii libanese: colorazione assolutamente chiara e dal tono ceruleo sia sul carapace sia sulla cute.

DSC_7931

DSC_7932

DSC_7933

DSC_7934

DSC_7935

DSC_7936

4 Responses to Testudo (ibera) floweri – la tartaruga moresca del Libano

  1. Conosci un allevatore di questa specie Lorenzo? Ho sentito dire che è molto difficile da allevare. E’ così?

  2. anche io sapevo che le flaweri non sono di facile allevamento…
    …ma sono veramente belle!!

  3. Gli esemplari delle foto li ho immortalati ad un Tartarughe Beach di qualche anno fa, ricordo l’allevatore, ma non lo conosco!

    Per quanto ne so facendo parte del gruppo delle eurasiatiche dovrebbero avere le stesse esigenze delle ibera, ma non vorrei dire sciocchezze: anche al villaggio delle tartarughe in Corsica http://www.tartoombria.org/tartamondo_francia.html# le allevavano nei recinti all’aperto come hermanni, marginata e Terrapene, ma non vorrei dire sciocchezze; spero intervenga qualche allevatore con esperienza relativa a questa specie!

    Ammesso che si tratti realmente di una Testudo floweri anche la tartaruga immortalata in quest’altro articolo è allevata da anni come un ibera http://www.tartoombria.org/blog/?p=431

  4. Ero convinta che fossero soggette a raffreddamento come le nabeulensis, ma sicuramente sono io che sto prendendo una cantonata. Devo ammettere che, pur non essendo del tutto favorevole all’allevamento in Italia di specie non autoctone, trovo che siano affascinati. Le golden credo che siano un sogno di tanti di noi.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.