TARTITALY… il Blog fotografico di Tartoombria

Sito di allevamento, esperienza, accoglienza e ricerca dedicato alle tartarughe

T.h.h. dell’Umbria – dettagli

by Lorenzo - dicembre 21st, 2009.
Filed under: Identificazioni, Testudo hermanni, Umbria.

DSC_1538

Dimensioni generali: ridotte rispetto alle altre popolazioni – General size: smaller then other populatuions;

colorazione gialla del carapace: giallo carico tendente all’arancio – yellow shell color: orange yellow;

vertebrale 1: “stella” – vertebral 1: “star”;

vertebrale 2: lineare – vertebral 2: not round shape;

vertebrale 5: serratura – vertebral 5: lock hole ;

forma del carapace: a cupola leggermente allargato posteriormente – shell shape: well round little larger back;

pleurali: bande gialle solitamente non triangolari o aperte in basso – pleurals: yellow straight lines sometimes with the base lager then the top;

 

black small patches are sometimes present on the top of gular scales, but usually they’re not symmetric.

 

DSC_1530

DSC_1531

DSC_1532

DSC_1533

DSC_1534

DSC_1535

 

4 Responses to T.h.h. dell’Umbria – dettagli

  1. Grazie per questo foto mostrando bene i tratti peculiari di queste carine tartarughe, il loro colore generale e veramente giallo arancio e il nero bene contrastato su questo arancio.
    La loro taglia e veramente piu piccola di quella delle corse se il specimen mostrato sulle foto e adulto.

  2. Quella della foto è una giovane femmina: le dimensioni massime sono di circa 15cm per le femmine e 13cm per i maschi.

    Alcune femmine in allevamento possono arrivare a 17cm, ma questo dipende dall’alimentazione.

    Entrambi i sessi raggiungono la maturità sessuale a dimensioni abbastanza ridotte le femmine a 10cm iniziano a deporre, mentre i maschi già a 7cm si accoppiano.

  3. anche le h.hermanni che vivono sull’etna raggiungono dimensioni simili… i maschi sono impressionanti, anche se molto piccoli, sono molto riproduttivi e agggressivi!!
    lorenzo, anche secondo me dimensioni cosi “mini” sono dovute all’alimentazione. infatti esse vivono in ambienti assai aridi, con terreni vulcanici molto drenanti che trattengono poca umidità….
    di conseguenza anche la vegetazione scarseggia nei lunghi periodi caldi dell’anno..
    anche l’acqua per le tartaruche che vivono in questi ambienti è una vera rarità!!

  4. In effetti devo dire che le Thh in Umbria hanno scelto zone molto aride, forse proprio per scongiurare il freddo invernale: credo che nelle zone naturali di acqua ne vedano ben poca e sono costrette a nutrirsi di erba secca e anche per questa ragione scompaiono per circa un mese dai primi di luglio a dopo la metà di agosto.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.