TARTITALY… il Blog fotografico di Tartoombria

Sito di allevamento, esperienza, accoglienza e ricerca dedicato alle tartarughe

Maschio graeca marokkino

by Aline - dicembre 17th, 2009.
Filed under: Marocco - Magreb, Testudo graeca.

DSC00884

Si puo notare che sulla prima foto il carapace pare piuttosto chiaro ma su questa seconda pare piu scuro, cio che mostra che bisogna a volte diffidarsi dei colori sulle foto  

DSC00885

Pepetplast

Pepetprofil2

4 Responses to Maschio graeca marokkino

  1. Sì direi proprio che anche in questo caso il colore dello sfondo modifica i toni del carapace allontandandoli da quelli reali.

    Come la femmina precedente, anche questo maschio ha il piastrone molto scuro, ma dai disegni del carapace si può capire la sua appartenenza alla sottospecie marokkensis, ma forse credo che questa misura da giovane esemplare è a questo punto la più difficile da identificare.

  2. Io l’avrei scambiato per una nabeulensis con carapace da marokkensis.

  3. In effetti stiamo parlando sempre di graeca di ceppo nordafricano: sono sottospecie molto molto vicine… l’unica differenza che i sembra si possa sottolineare con una certa evidenza sono i toni chiari e quelli scuri del carapace: in nabeulensis il giallo è più chiaro e il nero è decisamente nero, mentre in marokkensis il giallo è sempre un po’ sabbia-oliva e in nero tende ad un marrone meno intenso.

    A quanto vedo invece il piastrone invece si presenta molto simile nelle due specie nonostante la sua estrema variabilità cromatica: sono tipiche le macchie nere striate più o meno diffuse e con eventuali punte rivolte in alto caratteristiche di tutte le sottospecie del ceppo nordafricano.

    Osservando attentamente i puntini scuri e disordinati del carapace mi sembra di intravedere le bellissime raggiature degli esemplari adulti che ci hai mostrati negli altri articoli.

  4. E vero che questo maschio ha un piastrone di nabeulensis e un carapace di graeca marocchino, molto vicino di quello delle marokkensis benche meno tipico perche i disegni non sono veramente dei raggi ma disegni piu grossi e piu scuri, che pero si avvicinano delle raggiature delle marokkensis. Sappiamo che in una stessa regione del Marocco si puo trovare tartarughe molto differente che sia dal colore o dalla forma del carapace.
    E dunque molto difficile di definire un tassone per una stessa regione.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.