CENTRI E ASSOCIAZIONI

IN ITALIA

IN ITALIA

IN EUROPA

NEL MONDO

 

 

SOCIETAS HERPETOLOGICA ITALICA
Associazione italiana dedita allo studio di anfibi e rettili.
www.unipv.it/webshi

TARTA ETRURIA
L'associazione nasce dalla passione verso gli animali e in particolar modo nei riguardi delle varie specie di tartarughe, il loro allevamento, la loro riproduzione e soprattutto la salvaguardia.
www.tartaetruria.org

AAE Associazione animali esotici
C.P.: Associazione Animali esotici, 31050 Vedelago (TV)
TEL. 333 3350031
Fax 02 700429894
www.aaeweb.net

TARTA CLUB ITALIA
Associazione naturalista (no profit), che si batte per la salvaguardia delle tartarughe, sia in natura che in cattività. E’ il sito ufficiale di Tartabeach la mostra di tartarughe più grande al mondo.
www.tartaclubitalia.it

TARTAFELICE ONLUS
Progetto Tartafelice è attualmente un’associazione organizzata per l’allevamento e la cura di tartarughe terrestri.
Ospita numerosi esemplari, in un accogliente area privata sita nei dintorni di Biella, tutti regolarmente denunciati al Corpo Forestale dello Stato e mira con l’approvazione delle autorità ad accogliere altre tartarughe terrestri, bisognose di habitat adeguato, sottratte a maltrattamenti o ad abbandoni, offrendo loro gratuitamente cure e amore. http://progettotartafeliceonlus.wordpress.com/

SALVAGARDIA PER LE TARTARUGHE MARINE

TARTANET
Progetto costituito da una grande rete e da numerosi partner che cooperano nell'ambito del programma Life Natura della Commissione Europea allo scopo di salvaguardare le tartarughe marine italiane.
www.tartanet.it

STAZIONE ZOOLOGICA ANTON DOHRN DI NAPOLI
Nella pittoresca ambientazione dell'ottocentesco "Acquario di Napoli" è attivo da alcuni anni un programma di recupero e salvaguardia per le tartarughe marine del golfo di Napoli. Tramite l'osservazione e la cura di esemplari feriti o malati, il Centro si prefigge di approfondire la conoscenza di questi animali costantemente minacciati di estinzione.
www.szn.it

LAMPEDUSA: L'ISOLA DELLE TARTARUGHE
Sito del Centro Recupero Tartarughe Marine di Lampedusa patrocinato dal WWF Italia che dal 1980 coordina il "Progetto Tartarughe" a livello nazionale.
www.lampedusa.cc

 

IN EUROPA

SOCIETAS EUROPAEA HERPETOLOGICA
Associazione inglese dedita allo studio di anfibi e rettili.
www.gli.cas.cz/SEH

SOPTOM – Village des tortues – Gonfaron (FRANCIA)
Attua dei progetti di salvaguardia finalizzati principalmente alla protezione della Testudo hermanni francese che oggi sopravvive solo sul massiccio dei Maures.
Coordinatore: Bernard Devaux, Direttore
B.P. 24 – Gonfaron 86590 Francia
Tel. 0033-94782641
www.villagetortues.com

“A Cupulatta” - Corsica (FRANCIA)
Votata al credo che ogni specie riprodotta in cattività, l'associazione nata dalla passione di Philippe Magnan, è coinvolta oggi in molti progeti di studio e riproduzione di specie europee ed esotiche annoverando molteplici successi. Il Centro è situato nella località "Vignola" non distante da Aiaccio.
Tel. 0495528234
info@acupulatta.com
www.acupulatta.com

 

NEL MONDO

Stazione Charles Darwin – Isola di santa Cruz (GALAPAGOS)
La stazione è dedita alla salvaguardia delle diverse popolazioni naturali di Chelonoidis nigra un tempo chiamata Geochelone elephantopus. Fondata nel 1959, la stazione di salvaguardia delle tartarughe terrestri giganti delle Galapagos può tranquillamente essere ritenuta la prima iniziativa del genere.
www.darwinfoundation.org

Progetto e Centro Angonoka Kapidoulou (MADAGASCAR)
Sorto nel 1986, il centro, impegnato nella sensibilizzazione ambientale, porta avanti un delicato progetto di riproduzione delle specie locali ad elevatissimo rischio estinzione: Astrochelys yniphora, Pyxis.

Programma di conservazione della specie Geochelone sulcata (SENEGAL)
Pensato da una associazione ambientalista senegalese e dalla SOPTOM, il programma, tramite un’attenta campagna di sensibilizzazione, si impegna nel prelevamento di esemplari detenuti da privati e al loro allevamento all’interno di un grande centro per la salvaguardia. Tramite lo studio e la riproduzione controllata il progetto mira alla reintroduzione di esemplari a supporto delle popolazioni selvatiche minacciate di estinzione.

Progetto Tamar (BRASILE)
Iniziato nel 1980, il progetto si prefigge la salvaguardia delle tartarughe marine presenti in Brasile con diverse specie. Attraverso il coinvolgimento delle popolazioni locali nell’acquisizione costante di informazioni sui siti riproduttivi e nell'attività di marcaggio e sorveglianza delle spiagge, si impegna nello studio delle migrazioni e delle riproduzioni.

Campagna Kawana (GUAYANA FRANCESE)
Attraverso l’impegno di personale volontario, nel centro “Les Hattes”, vengono raccolte e incubate numerose uova di tartarughe marine a supporto della riproduzione naturale.

NOTE EDITORIALI - TARTOOMBRIA: IL SITO DI RIFERIMENTO PER I "TARTAMANTI" UMBRI - FOLIGNO (PG) - INFO@TARTOOMBRIA.ORG